Caricamento...
Home/Cosa facciamo/Politiche giovanili e del territorio
Politiche giovanili e del territorio2019-03-03T14:38:36+01:00

Politiche giovanili e del territorio

Nel corso degli ultimi anni il panorama delle politiche giovanili è enormemente cambiato, così come sono cambiati i linguaggi, le culture di riferimento, gli strumenti comunicativi dei giovani.

Per questo motivo AEPER ha ampliato e articolato in maniera significativa le tipologie progettuali e i partner territoriali dedicati a preadolescenti, adolescenti e giovani, avviando sperimentazioni di tipo residenziale come il portierato sociale, oppure internazionalizzando alcune attività come gli scambi giovanili, o ancora sottoscrivendo dei protocolli d’intesa sul tema dei co-working solidali.

Percorsi formativi e di consulenza sono offerti nelle scuole, in oratori, presso società sportive.
Accogliendo la sfida di garantire ai giovani contesti e percorsi in cui sperimentarsi e diventare grandi.

Riferimento: Micaela Barni, micaelabarni@aeper.it

NOVITA’ GIOVANI

Politiche giovanili: ripartenze post-covid

Anche i progetti delle Politiche Giovanili e del territorio hanno ripreso in maniera creativa e sicura le proprie attività. Per esempio sono partire numerose attività estive del progetto Crescere insieme in valle oppure a Boccaleone, allo spazio giovanile, è stato sviluppato un percorso a metà tra centro estivo e cittadinanza attiva, un’attività

Sopra le mascherine…gli occhi

“Siamo abituati a parlare con tutto il corpo – racconta Anna – soprattutto i ragazzi adolescenti o pre adolescenti che hanno bisogno di un contatto fisico, e ora, invece ci troviamo a comunicare solo con gli occhi.” Ed è proprio con gli occhi che hanno fatto delle videochiamate per restare

ESCAPE FROM HOME…una fuga spaziale

ESCAPE FROM HOME è un’iniziativa del progetto PRISMA, finanziato da Con I Bambini e destinato al contrasto delle povertà educative. Si tratta di un'Escape Room digitale, un modo diverso di vivere la realtà virtuale, perché non è un’esperienza dal vivo, è proprio virtuale. Giochiamo sul fatto che siamo connessi e

Carica altri articoli
Torna in cima