Descrizione Progetto

“BORDERMINE” nasce a supporto di famiglie di persone con disturbo borderline di personalità per valorizzarne le risorse e favorire processi di cura. Il progetto si propone di dare supporto a famiglie che al loro interno hanno un componente che presenta Disturbo Borderline di Personalità (al momento della rilevazione presente all’interno del nucleo familiare o inserito in percorsi terapeutici esterni ad esso) attraverso interventi di psicoeducazione che coinvolgano tutti i membri della famiglia, incluso il paziente, sia a livello di singolo nucleo sia in incontri di gruppo.

***

Il Disturbo Borderline di Personalità (DBP) è tra i disturbi di personalità quello che maggiormente accede ai servizi per la salute mentale e si connota come un disturbo complesso e gravoso non solo per chi ne è affetto ma anche per chi vi è accanto. Il familiare è direttamente coinvolto nelle dinamiche interpersonali con i pazienti e quindi svolge un ruolo fondamentale nella gestione e nel trattamento dei momenti critici. Lavorare con il familiare significa agire sullo stress, sull’impotenza e sulla soverchiante emotività che rischia di vanificare gli sforzi di aiuto verso il proprio congiunto affetto da DPB. E’ importante che i familiari si dotino delle risorse necessarie ad affrontare molti dei comportamenti disadattivi attraverso una psicoeducazione specifica sul disturbo. Hanno bisogno prima di tutto di conoscere e di comprendere molti aspetti associati al DBP, cosa può avvenire, quali sono i sintomi e quali le difese messe in atto. Aiutare il familiare a raggiungere una posizione di equilibrio significa migliorare la qualità della vita e le possibilità di interventi efficaci sui comportamenti disadattivi e disfunzionali che il disturbo comporta.

***

Info:

EMAIL bordermine@aeper.it

TEL 340.9255991

STAFF dott.ssa Silvia Pedrini – dott.ssa Luisa Zagarrio – dott.ssa Valentina Giordano